Trasporto internazionale di energia elettrica

Il commercio internazionale di elettricità, in espansione grazie alla liberalizzazione dei mercati di energia elettrica europei, sfrutta la possibilità offerta dallo scambio di energia oltre i confini nazionali. Le reti di trasporto, concepite inizialmente solo per uso nazionale, nel corso della storia sono state potenziate notevolmente. Ciononostante è ancora forte l'influenza del passato: i mercati elettrici nazionali infatti delimitano, di solito, le zone di prezzo. I problemi di capacità che possono verificarsi all'interno della Svizzera sono risolti da Swissgrid, che gestisce la rete. Per quanto concerne lo scambio internazionale di elettricità, invece, in situazioni di congestioni si applicano procedure orientate al mercato. La gestione di problemi di congestione è uno dei compiti centrali della società nazionale di rete Swissgrid. In virtù dell'articolo 17 LAEI, la  ElCom può disciplinare le procedure per l'attribuzione della capacità disponibile presso i confini svizzeri. In qualità di regolatore la ElCom controlla la gestione dei problemi di capacità da parte di Swissgrid e degli altri attori del mercato e, insieme alle autorità estere, coordina il quadro regolamentare. L'articolo 17 LAEI stabilisce in particolare che le capacità di trasporto transfrontaliere devono essere aggiudicate secondo procedure orientate al mercato. Ai confini svizzeri ciò avviene perlopiù attraverso aste esplicite, vale a dire che i trader di elettricità, prima di potere effettuare delle operazioni, devono essersi aggiudicati le capacità di trasporto transfrontaliere necessarie. Fanno eccezione i contratti di fornitura a lungo termine (Long Term Contracts o LTC), stipulati da fornitori svizzeri con la Francia, i quali hanno la priorità nell'aggiudicazione delle capacità di trasporto transfrontaliere. Le aste implicite, anche denominate Market Coupling, sono considerate le più efficienti sotto il profilo dell'utilizzazione della rete di trasporto, le operazioni di scambio avvengono infatti parallelamente all'aggiudicazione della capacità di trasporto.

L'obiettivo della ElCom è di sfruttare  le capacità di trasporto transfrontaliere nel modo più efficiente possibile. Per questo motivo, insieme ai regolatori dei Paesi limitrofi, adotta le misure organizzative necessarie per sviluppare ulteriormente la vendita all'asta delle capacità di trasporto transfrontaliere, ottimizza le procedure per le aste esplicite e cerca di passare alle aste implicite (Market Coupling) con le zone di prezzo circostanti. Un accesso efficiente ai mercati limitrofi rappresenta un contributo importante per la sicurezza dell'approvvigionamento in Svizzera e consente di garantire prezzi dell'energia concorrenziali alla piazza produttiva svizzera.

https://www.elcom.admin.ch/content/elcom/it/home/temi/trasporto-internazionale-di-energia-elettrica.html